Per arrivare : da Catania, si prende la statale che porta prima a S. Giovanni La Punta, poi successivamente a Viagrande e poi proseguendo per una decina di chilometri si arriva a Zafferana Etnea.

Panorama

 

Fontana della piazza principale

 

La storia di Zafferana Etnea, è legata all'esistenza delle tre valli che accolgono l'agglomerato odierno. Si tratta delle valli di San Giacomo e Calanna e la famosa valle del Bove. 

Nella valle di San Giacomo, ha avuto origine in epoca pre-medioevale, il primo nucleo abitativo, che prendeva il nome dal priorato su cui insisteva. L'esistenza del priorato di San Giacomo, è confermata da una bolla di papa Eugenio IV del XIV sec. che dava un tangibile segno nella devozione a San Giacomo che raccoglieva ogni 25 Luglio, numerosi pellegrini provenienti da tutta la Sicilia. Nella bolla si parlava anche di una chiesa dedicata a San Giacomo e di attività collaterali concernenti le manifestazioni, come la donazione di oboli.

 

Questa antica testimonianza è completamente scomparsa a causa del progressivo stato di abbandono, in cui versavano gli edifici.  Il nome di Zafferana fu fatto per la prima volta attorno al XVII sec. per segnalare un'antica borgata di San Giacomo. Successivamente fu eretta la chiesa Santa Maria della Provvidenza, e nel XIX sec. fu eletto comune da Francesco I, Re delle due Sicilie. La storia di Zafferana Etnea, è stata moltissime intrecciata agli eventi naturali dell'enorme vicino, l'Etna. Infatti la cittadina è stata minacciata numerose volte nella sua storia dalle eruzioni, e i territori circostanti sono stati ciclicamente modificati dalle colate laviche.

 

Chiesa Madre del XVIII sec.

 

 

Municipio

La Val Calanna è stata per secoli il punto più rigoglioso dell'intero territorio di Zafferana, difatti in quella specie di conca naturale si potevano trovare, frutteti, castagneti, querceti. Tutto ciò fino al 1992, quando l'ultima eruzione dell'Etna, ha spazzato secoli e secoli di flora e fauna, è però salvato l'abitato.

La valle del Bove è la più famosa, e più suggestiva delle valli che si intrecciano nel territorio di Zafferana Etnea. Anticamente fu adibita a pascolo, ed alle raccolte di carbone e neve. Geologicamente, la valle mostra le pagine più antiche dell'Etna, difatti la valle si formò 64 mila anni fa con il collasso delle enormi pareti vulcaniche dell'antico Trifoglietto di cui oggi rimangono alcune tracce, e divenne così un'immensa depressione, che oggi raccoglie la maggior parte delle lave che il vulcano emette ad Ovest.

 

Antica strada di collegamento

 

 

 

Piano dell'Acqua

Manifestazione eruttiva dell'Etna

 

 

Panorama

Notizie Utili 

Notizie Utili 

Pro Loco : Tel. 095-708.2825

 

Municipio : Tel. 095-708.1975

 

Corpo Forestale : Tel. 095-708.2065

 

Manifestazioni:

 

"Ottobrata", si svolge ad Ottobre.

Ristoranti e pizzerie: 

Airone - Via Cassone, 67 - Tel. 095-708.1819

 

Al Parco Pisano - Via Fossa Galatea - 

Tel. 095-956.466

 

Del Bosco - via Zafferana Milo, 100 - 

Tel. 095-708.2003

 

Il Girasole - via Riggio, 18 - Tel. 095-954.161

 

Mirador - via Zafferana Milo, 29 - Tel. 095-708.2424

 

Poggio del Re - Via A. de Gasperi. 19 - 

Tel. 095-708.3364

 

Primavera dell'Etna - Via Cassone, 86 - 

Tel. 095-708.2348

 

 

Alberghi:

Airone * * * - Via Cassone, 67 - Tel. 095-708.1819

 

Primavera dell'Etna * * * - Via Cassone, 86 - 

Tel. 095-708.2348

 

Emmaus ^ ^ - Via Cassone, 75 - Tel. 095-708.1888

 

Villa Pina * - Via dei Gerani, 19 - Tel. 095-708.1024

 

 

 

Si ringrazia il comune di Zafferana Etnea per le preziose informazioni forniteci.