Le sette "sorelle"

Lipari

Alicudi

Filicudi

Salina

Panarea

Stromboli Vulcano  

Alberghi a :

Lipari Vulcano Salina

Panarea

Stromboli Filicudi Alicudi

Per arrivare a Lipari : Milazzo: 1 ora di aliscafo - 2 ore in nave;  Messina: 1 e mezza in aliscafo;  

Palermo: 3 ore in aliscafo ; Napoli : 4 ore in aliscafo, 9 ore in nave; Reggio Calabria: 2 ore in aliscafo.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Compagnie di navigazione : SIREMAR (Ufficio Informazioni) Tel. 091- 690.2555

SIREMAR (biglietterie navi ed aliscafi) Tel. 090-928.3242SNAV (Milazzo) Tel. 090-928.7821

SNAV (Palermo) Tel. 091- 586.533 - SNAV (Messina) Tel. 090-364.044  - SNAV (Napoli) Tel. 081-761.2348

SNAV (Reggio Calabria) Tel. 0965-29.568 

 

Appunti di storia sulle isole

Prime tracce di insediamenti umani nelle isole Eolie, in particolare nelle isole di Panarea e di Lipari, risalgono con molta probabilità a circa cinque - sei millenni prima di Cristo, in pieno periodo Neolitico, quando alcuni popoli siciliani approdarono su queste isole vulcaniche e dei quali, oggi ritroviamo alcuni insediamenti. Successivamente le Eolie conobbero un periodo di grande floridezza con il commercio dell'ossidiana, durissimo e tagliente vetro di origine vulcanica. Dopo alterne vicende nell'arcipelago si ebbe un periodo di crisi attorno al I millennio a.C.. L'avvento dei Greci nel V sec. a.C. diede un nuovo impulso alle attività isolane. 

Nel 264 a.C. le isole si allearono con i Cartaginesi nella prima guerra Punica contro i Romani, che dopo lunghi assedi le sottomisero al governo di Roma. Con questa dominazione si sviluppò il commercio dell'allume e delle acque termali di Lipari e Vulcano, queste ultime sono a tutt'oggi molto rinomate, per le loro capacità curative. 

Parco Archeologico (Isola di Lipari)

 

Capo Graziano (Isola di Filicudi)

Dopo la caduta dell'Impero Romano le isole ebbero un periodo di desolazione e degrado, fino all'avvento della dominazione Normanna, durante la quale le Eolie si ripresero una certa importanza grazie al Conte Ruggero I che fece insediare nelle isole una comunità Benedettina. Successivamente fu costruita a Lipari la prima sede vescovile. Questo benessere si protrasse fino al XVI sec. quando una flotta turca dopo un lungo assedio ridusse in schiavitù e si portò via i circa 8.000 abitanti dell'isola. Questo triste evento diede una brusca frenata alla vita economica e civile delle isole, che durò più di due secoli. Successivamente nel XIX sec. le isole Eolie divennero un'importante scalo marittimo e fluviale e questo contribuì a ridare prestigio alle isole insieme all'incremento dell'attività turistica che ne fa oggi uno degli approdi turistici più importanti d'Italia e del Mediterraneo.

 PER INFORMAZIONI :

 

Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo delle Isole Eolie

Corso Vittorio Emanuele, 202 - Lipari (ME)

Tel +39 090-988.0095 

fax +39 090-981.1190

Porto (Isola di Alicudi)

 

Si ringrazia la Regione Sicilia per le foto pubblicate in questo sito.