Come si arriva:  Distanza da Palermo: Km. 100  Distanza da Messina: Km. 100 · Accessibilità autostrada. Da Palermo uscita Cefalù - Da Messina uscita S. Agata Militello

 

Panorama di San Fratello

Santuario arabo-normanno dei tre santi "Alfio Filadelfio e Cirino" del XII sec.

Clicca per ingrandire

San Fratello – un’isola in Sicilia

La città di San Fratello, un tempo chiamata “Apollonia”, intorno al 1100 sposta il suo sito dal Monte San Fratello “Monte Vecchio” a ridosso della Roccaforte. Fondata da Adelasia, moglie di Ruggero I, nel secolo XI. La regina normanna vi insediò una colonia di lombardi e fondò la prima chiesa dedicandola ai santi fratelli Alfio, Filadelfio e Cirino.

In onore dei tre santi patroni “Alfio Filadelfio e Cirino”, che con il loro martirio rappresentarono il trionfo della cristianità, gli abitanti chiamarono il loro paese San Filadelfio.

Denominazione che nel tempo si è trasformata nella pronuncia locale in “San Frareau” ovvero San Fratello.

Il paese nasce dal nel secolo XVIII dal trasferimento della vecchia città distrutta da una frana nel 1754.

Da visitare:

i ruderi della zona archeologica.

Palazzo Mammana

stradine caratteristiche

Santuario Arabo – Normanno dei tre santi “Alfio Filadelfio e Cirino”, posto in un punto panoramico del Monte Vecchio e fondato nel XII secolo. Conserva, dell’età normanna, l’impianto a navata unica con transetto, tre absidi.

Chiesa Maria SS. delle Grazie del ‘700, di piccole dimensioni, ma di grande valore artistico.

Chiesa del Crocifisso di epoca medievale e di forma ottagonale.

Chiesa di San Nicolò del ‘500, quasi completamente distrutta dalla frana del 1922, gli arredi sacri arricchiscono l’omonima chiesa costruita in epoca recente.

Chiesa Madre “Maria SS. Assunta”, con annesso ex – convento, chiostro francescano e biblioteca del ‘500. All’interno un Crocifisso opera di fra Umile da Petralia. Il chiostro non completamente restaurato con colonne ed affreschi del ‘600 di Fra Emanuele da Como.

Chiesa del Crocifisso

Clicca per ingrandire

Resti della chiesa di S. Nicolò

Clicca per ingrandire

 

 

Chi non ha visto la festa dei Giudei a San Fratello ignora una delle note più singolari della Sicilia, nei giorni solenni di (mercoledì, giovedì e venerdì santo).

Con il passare del tempo, la festa dei giudei è rimasta fedele al suo originario spirito religioso e non è mai decaduta a semplice funzione di spettacolo.

Oggi coloro che si nascondono sotto la maschera sono per lo più giovani di ogni estrazione sociale, che in maniera esibizionistica amano farsi notare cantando canzonette, facendo salti, corse, sgambetti, saggi di equilibrismo, rumori di catene e squilli di trombe.

Particolare motivo di vanto per San Fratello è l’allevamento del Cavallo. Il cavallo sanfratellano è molto resistente alle avversità climatiche e adatto allo sfruttamento di aree marginali, abituato a vivere allo stato brado, sui Monti Nebrodi. Esso è il risultato dell’incrocio fra una razza araba e una normanna importata sull'isola nel secolo XI, contemporaneamente alla fondazione del paese.

Il bosco di San Fratello ricade nel Parco dei Nebrodi ed è attraversato dalla S. S. 289. La caratteristica particolare del bosco è che si conserva nella quasi sua totalità allo stato naturale.

 Procedendo dalle quote più basse (600 m. s.l.m.) a quelle più alte (1800 m. s.l.m.), si osserva un graduale cambiamento vegetazione, dovuto alla presenza di diverse specie arboree ed arbustive.

Convento di S. Francesco

Clicca per ingrandire

 

Convento secentesco di S. Francesco

Clicca per ingrandire

 

Il bosco oggi ospita nel suo habitat naturale : volpi, gatti selvatici, istrici, martore, tartarughe terrestri e diverse specie di uccelli.

Le aree non ricoperte da boschi sono destinate al pascolo di bovini, ovini, caprini e dei cavalli sanfratellani che vivono allo stato brado.

Durante le escursioni naturalistiche, attraverso questi boschi, è possibile raccogliere funghi nel periodo autunnale e frutti di bosco nel periodo estivo.

Nella zona più elevata del bosco si trovano due laghi: Maullazzo (artificiale) e Biviere (naturale), che pur non appartenendo al territorio di San Fratello sono facilmente raggiungibili.

Nel corso dei secoli San Fratello fu terra di conquista da parte di numerose civiltà. La tradizionale parlata sanfratellana affonda le proprie radici nelle invasioni lombarde, determinando così quell’impasto linguistico così peculiare che ancora oggi, dopo circa 800 anni, la popolazione mantiene nella sua integrità.

Gastronomia

 

L’arte culinaria sanfratellana è semplice e dal gusto antico.

Prodotti tipici: gli insaccati preparati con carne di maiale allevato allo stato brado, come salsiccia, prosciutto, pancetta, lardo ecc. e tra i prodotti caseari i formaggi ovini, caprini e bovini di vari formati, il gustoso caciocavallo e la ricotta fresca e salata.

Uno spuntino originale: frittelle di cardi selvatici, fichi secchi con ricotta fresca, fichi bolliti e la mostarda di fichi d’india.

La pasticceria locale è molto ricca, apprezzate sono le bianche e le nere “Passavoulant” e “gnugnatuli” con pasta di mandorle, gli agnelli pasquali e le stelle di Natale, la pignolata caramellata con miele locale.

Bosco di San Fratello

Clicca per ingrandire

Bosco in inverno

Clicca per ingrandire

Manifestazioni

Festa dei Giudei, si svolge durante la settimana santa nei giorni di mercoledì, giovedì e venerdì.

Festa della resurrezione, suggestivo incontro tra Gesù risorto e la Madonna.

Festa dei tre santi Martiri Alfio, Filadelfio e Cirino, si svolge il 10 maggio con una processione attraverso le vi cittadine fino al monte San Fratello chiamato Monte Vecchio, con la caratteristica e tradizionale cavalcata.

Festa di San Benedetto il Moro da San fratello, si festeggia il 17 settembre.

Sagra dei funghi, settembre / ottobre

Fiera del bestiame, il 29 giugno e il 14 settembre

Mostra mercato del Cavallo Sanfratellano, si tiene generalmente la prima domenica di settembre.

Lago Maullazzo

Clicca per ingrandire

 

 

Notizie Utili 

Notizie Utili 

Municipio: Via Serpi - Tel. 0941-794030

Corpo Forestale, Via Monte Nuovo - Tel. 0941-974001

Guardia Medica, Via Milano - Tel. 0941-799241

Farmacia, Via S. Latteri - Tel. 0941-799460

Albergo Ristorante "Monte Soro"

Via S. Latteri - Tel. 0941-794120

Ristorante Pizzeria "La Prateria"

Contrada Passo dei Tre - Tel. 0941-794830

Ristorante Pizzeria "Vecchio Carro"

Via S. Latteri - Tel. 0941-799098

Cooperativa "Spazi Verdi"

Contrada Ciccaldo - Tel. 0941-799253

 

Si ringrazia il comune di San Fratello per le preziose informazioni forniteci.