Estate in sicilia

PROVINCIA DI PALERMO

i più bei luoghi di sicilia. Discutiamone nel forum !

 
 COMUNE DI 

MONREALE

PROVINCIA DI PALERMO

le più belle isole della sicila. Discutiamone nel forum

 


 

Paesi della
provincia

Monreale
Termini Imerese
Cefalù
Bagheria
Valledolmo
Terrasini
Roccapalumba
Prizzi
Lercara Friddi
Corleone
Caccamo
Misilmeri
Castelbuono
Gangi
Petralia Sottana
Polizzi Generosa
Mondello
Carini
Ustica

Le origini del paese deriverebbero da un antico villaggio arabo che si trovava alle pendici di Monte Caputo a circa 310 m s.l.m. Il paese divenne famoso durante la dinastia normanna in Sicilia (circa sec. XII), infatti era qui che i re normanni crearono un parco di caccia. 
La costruzione della bellissima chiesa e del chiostro adiacente fu merito di re Guglielmo II il Buono che una notte nel 1171 ebbe in sogno l'apparizione della Madonna che gli indicava il posto di un grandissimo tesoro nascosto con il quale egli doveva erigere il tempio.
Egli, emulando i suoi predecessori che costruirono meravigliosi monumenti tra cui il duomo di
Cefalù, edifica un complesso monumentale che supera le precedenti realizzazioni sia come concezione che come ricchezza dei mezzi.; tra cui il palazzo reale, il monastero dei Benedettini con il chiostro annesso (considerato da molti uno dei migliori esempi di chiostri normanni al mondo), e lo splendido tempio dove in un unica enorme superficie di mosaico viene raffigurata la cronologia dei rapporti tra Dio e l'uomo, secondo la Bibbia. 
Il re invitò un centinaio di monaci, con a capo l'Abate Teobaldo, da Cava de' Tirreni a trasferirsi nella nuova chiesa per officiare il tempio e diffondere, in quella zona in cui i mussulmani stavano prendendo il sopravvento, la cultura cristiana.
Per sostenere questo gran compito Re Guglielmo II assegna all'abbazia numerosi feudi e dona molti privilegi, eleva soprattutto l'abbazia ad arcivescovado e assegna a quest'ultimo numerosi possedimenti nella Sicilia centro-occidentale, rendendo la chiesa di Monreale una delle sedi più ricche e ambite.
Questi privilegi attrassero numerosa popolazione attorno al tempio e in breve tempo si creò un nucleo abitativo chiamato Monreale.
Nel 1182 Lucio III, elevò il titolo di  "Cattedrale Metropolitana" alla Chiesa di Monreale.
Successivamente la sede arcivescovile, fu spesso assegnata a personaggi di primissimo piano dal punto di vista politico ed ecclesiastico, con conseguenze non sempre felici per la popolazione, infatti, un numero enorme delle rendite di quei feudi non fu utilizzato a Monreale. Però, durante il concilio di Trento sec. XVI , fu imposto ai vescovi l'obbligo di residenza nelle proprie sedi, e a Monreale finalmente furono eletti uomini illustri  per nobiltà, e famosi per cultura e mecenatismo.
Si consolida così una fiorente tradizione di studi letterari, artistici e filosofici. Ed escono da questi, nomi di illustri poeti come Antonio Veneziano nel '500 e il pittore Pietro Novelli nel '600 e il filosofo Vincenzo Miceli nel '700. Da ciò si evince che anche con l'impulso dell'arcivescovo Francesco Testa, Monreale divenne uno dei centri più attivi della cultura siciliana

La suggestiva chiesa madre, è il fulcro della cittadina.
Lo stile è uno stile composito che unisce l'architettura normanna con quella araba.

La chiesa è formata da due massicce torri che fiancheggiano il portico d'ingresso, che è formato da porte bronzee del Bonanno Pisano, che narrano scene tratte da narrazioni bibliche.
L'interno della chiesa è a croce latina ed è tappezzato da splendidi mosaici in oro che raccontano la storia del cristianesimo. Le dimensioni dei mosaici sono ragguardevoli, circa 7600 mq. e sono risalenti all'epoca di Guglielmo II il Buono.
Nella parete absidale si può notare una splendida immagine del Cristo Pantocratore.

Il chiostro quadrangolare è un'altro luogo splendido, un capolavoro di arte e scultura con 228 colonnine decorate in maniera diversa. Alla fine, nell'angolo meridionale si trova una fontana che evoca il tronco di una palma, che rimanda a forme mediorientali.

 
 
 
 
 
 
 

 Il testo e le fotografie sono state liberamente tratte da notizie forniteci dal comune. Il copyright del testo presente in questa pagina è di esclusiva proprietà di "Estateinsicilia.it".
Pertanto qualunque riproduzione parziale o totale comporta la violazione di detto copyright e sarà perseguita a termini di legge italiana ed internazionale. 

Per informazioni su itinerari, indirizzi, ed altro clicca qui sotto !

 

Visita le 

Isole Eolie

 Luoghi da Leggenda !

 

Visita Taormina

 Uno dei più bei palcoscenici della Sicilia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 

    

 

        

Risoluzione consigliata 1024 x 768.

Browser consigliato : Internet Explorer ver. 5.0 o successiva.

Estateinsicilia.it fa parte del Network 

" ITALIATURISMO.com - Alla scoperta delle preziosità italiane - " 

Ogni violazione o duplicazione del sito o di parte di esso 

sarà perseguita a termini di legge.

Production : FABIO FERRARA (2001). All rights reserved.

(Tutti i marchi sono registrati dai singoli proprietari)