Estateinsicilia
----------------
---------------
---------------
--------------
--------------
 
 

Gastronomia:

I piatti tipici della Sicilia.

 

GASTRONOMIA BROLESE

 

PASTA CON LE SARDE

INGREDIENTI PER 5 PERSONE:

600 gr. di pasta tipo bucatini, un kg. di sarde freschissime, un kg. di finocchietti selvatici, ½ bicchiere d’olio, 2 cipolle finemente affettate, 4 filetti di acciughe sotto sale, 50 gr. di uva passolina fatta rinvenire in poca acqua tiepida, 50 gr. di pinoli, una bustina di zafferano  diluito in pochissima acqua.

Lessate in acqua  abbondante e  salata  i finocchietti  selvatici,  scolateli  in un colapasta premendoli in modo da cedere il più possibile il liquido, tritateli e metteteli da parte, così come il loro liquido di cottura. In mezzo bicchiere d’olio fate soffriggere le cipolle, e fate sciogliere i filetti di acciughe; diliscate le sarde, tagliatele a pezzetti e fatele rosolare nel soffritto, quindi unite i  finocchietti, salate, pepate e lasciate cuocere per 5 minuti, aggiungete l’uva passolina, i pinoli e lo zafferano. Nell’acqua della verdura  lessate i bucatini,  scolateli a metà cottura  e versateli nel tegame con la salsa, dove sempre mescolando finiranno  di cuocere.

 

AGNELLO AL FORNO ALLA BROLESE

Tagliate a pezzi 2 kg. di agnello, che comprenda  un cosciotto, lavate i pezzi e lasciateli immersi per 2 ore in una marinata preparata con un bicchiere d’olio extravergine di oliva, due  bicchieri  di  vino  rosso, 2 cipolle steccate  con  chiodi  di garofano, due  coste di sedano, due carote affettate, poco sale, pepe nero in grani  e tre rametti di rosmarino.

Dopo la marinata, scolate i pezzi, e disponeteli in una teglia , con due cipolle affettate, rametti di rosmarino, sale pepe e un mestolo della marinata filtrata.

A forno caldo portate a cottura l’agnello, aggiungendo se occorre dell’altra marinata.

 

 

CALAMARI RIPIENI

Occorrono 2 calamari di media grandezza a persona.  Puliteli, e tritate i tentacoli. In una terrina mettete circa 200 gr. di pangrattato fresco, unite il trito di pesce, un cucchiaio di prezzemolo tritato,  2 spicchi d’aglio anch’essi tritati, sale e pepe; mescolate il tutto aggiungendo qualche goccia d’olio in modo da restare un impasto morbido.

Riempite con questa farcia le sacche dei calamari chiudendole con uno stuzzicadenti.

Ungete d’olio una pirofila, e mettete i calamari allineati, irrorateli d’olio, aggiustate di sale e pepe,  e mettete in forno. Servire i calamari ben caldi.

 

“AGGHIOTTA”  DI PESCE SPADA ALLA BROLESE

Per 6 persone fatevi tagliare dal pescivendolo 6 belle trance di pesce spada. Infarinatele e fatele dorare in un bicchiere d’olio d’oliva. Nell’olio di frittura, fate soffriggere una cipolla finemente affettata,  alla quale unirete 500 gr. di olive verdi snocciolate e tagliuzzate, 25 gr. di pinoli, 25 gr. di una sultanina, fatta rinvenire in poca

acqua tiepida, un pugno di capperi dissalati, 2 spicchi d’aglio tritati, una costa di sedano a piccoli pezzi, basilico sale e pepe, fate cuocere per qualche minuto.

In una pirofila  disponete le trance di pesce spada  e copritele con la salsa preparata, diluendola con un mestolo di brodo. Completate la cottura a forno a 180 ° per 10 minuti.

Lasciate riposare, quindi servite con crostini di pane  tostato e aromatizzato all’aglio.

 

 

TORTA DI RICOTTA

Questa è la versione brolese della leggendaria “cassata siciliana”.

Ingredienti:

Un Pan di Spagna  fresco fatto in casa,  1 kg. di ricotta di pecora  freschissima, 500 gr. zucchero a velo, vaniglia, 200 gr. frutta candida tagliata a dadini.

Rivestite una tortiera da 26 cm a  bordi  non  bassi  con carta da  forno, alla  quale  fate aderire, utilizzando della gelatina di albicocche, fette sottili di Pan di Spagna.

Preparate la ricotta, passandola al setaccio, possibilmente non di acciaio, incorporate lo zucchero a velo, la vaniglia, la frutta candita e qualche goccio di liquore dolce.

Versate la crema  di  ricotta  nella  tortiera, livellate  bene, e chiudete con  altre fette sottili di Pan di Spagna. Ponete la tortiera in frigo per tre ore, poi capovolgete la  torta su un disco bianco (quello usato nelle pasticcerie), e  sarà pronta  per  essere  guarnita.

Rivestitela di una  glassa al pistacchio, quindi guarnitela  con frutta candita, e rimettete in frigo per altre due ore.